La villa romana di Minori

La Costiera, per la sua conformazione orografica, con ripidi pendii a picco sul mare e profondi valli con sbocchi sicuri e protetti dai venti, fu considerata l’ideale locus amoenus per la costruzione delle ville patrizie, dove i liberti romani facilmente trovavano la quiens, ma anche luogo favorevole al sorgere di famosi centri prosperi per il commercio marittimo.

http://www.ilfogliocostadamalfi.it/archeologia.asp?d1=5215

Lascia un commento